^

19 gennaio 2017

Nuovo anno, nuova organizzazione. Come utilizzo il Bullet Journal



Era già da tempo che mi frullava per la testa l'idea di condividere con voi la mia esperienza con il Bullet Journal, e quale migliore occasione se non a Gennaio? L'anno è appena cominciato e tra i miei buoni propositi, oltre a migliorare l'alimentazione, c'è l'intenzione di perfezionare la mia organizzazione.

Se in passato avete seguito alcuni dei miei video sul tema organizzazione, saprete che sono alla continua ricerca di metodi che si adattino al mio stile di vita, al mio temperamento e alla mia personalità. Amo la semplicità, la sintesi e la chiarezza, e allo stesso tempo non sono esattamente amante delle regole. Mi spiego meglio. L'idea di avere una tabella da consultare rende la mia realtà molto ferma e noiosa.

Così, grazie ad una mia iscritta (incredibile quanto voi siate una costante fonte d'informazione, mi date sempre un sacco di spunti e idee) tempo fa mi interessai al Bullet Journal. Già il nome suscitò in me una curiosità che mi spinse a fare una ricerca su google. Di che si tratta?

In sostanza è un quadernino. Avete letto bene: un semplice quaderno. La bellezza sta nel metodo. Come procedere?

Premetto col dirvi che mi sono immediatamente lanciata sull'acquisto del BJ originale, ma, come spesso mi accade, era completamente sold out. Così, impaziente come sono, mi sono messa le scarpe, ho preso le chiavi, il telefono e sono uscita di casa: destinazione cartoleria.

Ho acquistato una Moleskine con copertina nera con l'elastico, di una misura simile al BJ originale. Si tratta di un quaderno a quadretti. Avrei tanto desiderato la versione con le pagine a puntini, ma ahimè non era disponibile. Va bene uguale.

Iniziamo.

Le prime due pagine saranno l'indice
Lasciate altre due pagine vuote
La quinta e la sesta pagina saranno il "future log", una sorta di vista generale di 6 mesi. Inizia a numerate le pagine da qui.
La settima e l'ottava pagina (che nel tuo BJ saranno la numero 3 e la numero 4) saranno il monthly log, il mese presente. Sulla sinistra scriverai il mese con i numeri accompagnati dall'iniziale dei giorni. Nella pagina accanto scriverai un riepilogo di tutti i compiti da adempiere in quel mese
Dalla pagina successiva inizia il "daily log", la sezione che userai di più.


Questo è il metodo classico di utilizzo del BJ. Io l'ho semplificato. Ho iniziato col metodo classico, ma poi mi sono resa conto di non utilizzare il "future log".

L'idea intelligente del metodo BJ è suddividere i compiti in simboli:

    •    il punto indica un compito, ciò che deve essere fatto
    o   il cerchio indica un evento
    -    il trattino indica una nota
    *   l'asterisco, messo accanto al punto, indica un compito importante
> <   Nel metodo classico ci sono anche il segno maggiore e il segno minore, ma io non li utilizzo. Servono a spostare un compito nel futuro.


Detto questo, iniziate a scrivere il nome e il numero del giorno
Sotto scrivete tutto ciò che c'è da fare suddividendolo per categoria con l'uso dei simboli. Io metto tutto insieme, quindi casa, lavoro, scuola bimbe, svago.
Il giorno dopo riguardo la lista e spunto ciò che è stato portato a termine con una X. Ciò che devo ancora fare, invece, lo riscrivo sul giorno successivo. Ciò che invece non era così importante da fare, viene cancellato con un tratto

Alla fine di ogni mese riguardo i miei compiti e ricontrollo se per caso ho dimenticato di spuntare qualcosa. Poi procedo con il nuovo mese, quindi scrivo il Monthly Log e il Daily Log.  E così via.

Trovo molto utile il fatto di sedersi al tavolo, mettere insieme le idee e fare il quadro della situazione. È un modo per partire, iniziare la giornata con più sicurezza.

In tutta onestà non pensavo che una come me potesse compilare un quadernino su base quotidiana. Invece questo metodo mi ha felicemente sorpresa. Sapevate che anche Leonardo Da Vinci scriveva tutto sul suo taccuino? Proprio tutto ciò che aveva da fare, senza suddivisione in categorie. Idee, schizzi, progetti, insieme a banali amenità quotidiane. Trovo questa cosa assolutamente affascinante e intelligente!

Fatemi sapere se avete trovato questo articolo utile e scrivetemi pure se volete condividere il vostro metodo di utilizzo del Bullet Journal!

xoxo



Photography: Elena Tee
Continua a leggere →

18 gennaio 2017

LA MIA ROUTINE CAPELLI AGGIORNATA CON BIOPOINT AYURVEDA

Oggi un video tutto incentrato sulla mia attuale routine capelli. Quali prodotti sto utilizzando, che performance hanno e come li applico. Come vi dico nel video, e, soprattutto, se mi seguite da tempo, saprete che i miei capelli sono molto indisciplinati, crespi, aridi. Ho scoperto questa nuova linea di Biopoint tutta dedicata all’idratazione e alla ristrutturazione della fibra capillare. Si chiama Ayurveda, un vero e proprio trattamento olistico composto da 4 prodotti:

- Oleo Impacco: trattamento in olio da impacco da risciacquare. Lo applico su tutte le lunghezze a capello asciutto e già pettinato. Attendo dai 5 ai 10 minuti
- Shampoo: trasparente, dalla consistenza fluida, lo applico con dolci movimenti sulle radici, aggiungo poca acqua, emulsiono, massaggio e passo alle lunghezze. Poi risciacquo. Ripeto due volte.
- Maschera: trattamento da risciacquo. Applico una o due noci, in base allo stato del capello. Prediligo le lunghezze e mi concentro sulle punte. Lascio in posa qualche minuto e poi risciacquo. Quando ho più tempo lascio in posa anche per dieci minuti.
- Olio setificante spray: senza risciacquo. Facile da applicare su tutte le lunghezze, rende i capelli facili da pettinare, setosi al tatto, senza appesantirli. Lo vaporizzo sui capelli bagnati e tamponati e poi procedo con l’asciugatura e lo styling.
- Tutta linea ha una profumazione delicata e piacevole, ed è a base di estratto di Amla, Olii essenziali di Ylang Ylang, Bergamotto e Arancio Amaro.

Noterete la differenza sin dal primo utilizzo. Per capire quelle che sono le mie impressioni e per godervi con me questa coccola, questo momento spa in casa, vi consiglio di guardare il video. Non vedo l’ora di conoscere i vostri pareri e di sapere come vi siete trovate, sono sicura che ne sarete davvero soddisfatte.

xoxo




Photography: Elena Tee



Post Sponsorizzato
Continua a leggere →

16 gennaio 2017

PITTI UOMO 91: STREET STYLE TRA CALZINI IRONICI, BARBE HIPSTER E GIOIELLI


Quello di Pitti Uomo è un appuntamento che ridona vitalità alla mia splendida Firenze. La scorsa settimana sono stata invitata da Lumberjack Italia ad una colazione per la stampa, in inglese "press breakfast", dove sono state illustrate nel dettaglio tutte le novità del rinomato marchio italiano.






La location era stupenda, in cima alla Fortezza da Basso, in una sala raggiungibile solamente attraverso una stretta scala a chiocciola in pietra. Per un attimo mi sono sentita trasportare indietro nel tempo. Sono rimasta particolarmente colpita dalle rivisitazioni dei loro modelli classici, dalle scarpe da barca agli stivali imbottiti. Interessante anche la nuova linea di capispalla.
Terminata la colazione mi sono recata verso la piazza principale, dove ho scattato qualche foto alle persone che si trovavano lì in quel momento. Uomini di tutte le età e di tutte le etnie che sfoggiavano i loro outfit, pronti a farsi immortalare. E allora io ne ho approfittato per fare qualche scatto.
Sono rimasta colpita dalla quantità di accessori indossati, ma non solo: cappelli, sciarpe, guanti, papillon e calzini dalle stampe eccentriche, cappotti ricamati, gioielli di grandi dimensioni (soprattutto anelli), orologi, occhiali da sole, panciotti retrò, mantelle e cappe in lana.



























Alcuni look (tipo quello col pantalone dentro al calzino), erano a mio parere "leggermente" ridicoli, altri particolarmente interessanti. Riguardando le foto mi sono resa conto che i ragazzi più "stilosi" erano quelli più nascosti e la maggior parte di essi aveva una macchina fotografica in mano. Quindi lo stile lo fa chi sta dietro o chi sta davanti l'obiettivo? Voi che dite? XD

xoxo

Photography: Elena Tee


Continua a leggere →

15 gennaio 2017

SHOPPING A PARIGI: HAUL

Eccomi finalmente con l'haul parigino! In questo video vi mostro il mio shopping nella città degli innamorati. Siamo stati a Parigi qualche settimana tutti e quattro e le bimbe hanno amato la città, soprattutto EuroDisney...! Faceva freddino e non abbiamo girato tantissimo a piedi, in ogni caso abbiamo cercato di visitare i luoghi più noti come Place Vendome, Le Louvre, Boulevard Saint Germain, ed altre vie che ora non ricordo.

Non spendo troppe parole perchè vi dico tutto nel video! Presto sul canale arriverà anche il vlog relativo al nostro viaggio, quindi "stay tuned"!

Ne approfitto per lasciarvi i nomi dei prodotti che ho acquistato, sperando di fare cosa utile:

- Caudalie Crème Exfoliante Desincrustante
- Caudalie Olio Trattante Struccante
- Caudalie Lip Conditioner
- Le Comptoir de Mathilde Grain de Cafè + Perle au Caramel
- Le Comptoir de Mathilde Smartphone Chocolat au Lait
- Carte da Gioco Jeu de 54 Cartes acquistate allo shop del Louvre
- Classic by Djeco Snake and Ladders
- NPW Unicorn Tape Dispenser
- NPW Unicorn Giant Eraser
- NPW "What Would a Unicorn Do?" pen
- T-shirt Indiana Jones EuroDisney
- T-shirt Parigi Le Louvre
- Libro Pierre Gouthiere Ciseleur-Doreur du roi
- Shu Uemura High Performance Balancing Cleansing Oil Advanced Formula
- Shu Uemura Cosmic Black Premium Curler
- Shu Uemura The Lightbulb fluid foundation and sponge
- Shu Uemura Invisible Powder


xoxo


Photography: Elena Tee
Continua a leggere →

13 gennaio 2017

BUONI PROPOSITI PER IL NUOVO ANNO: 17 CONSIGLI PER METTERLI IN PRATICA

Finalmente riesco a scrivere il mio primo post del 2017! Innanzitutto Buon Anno a tutte voi! Come avete trascorso le vacanze natalizie? Spero vi siate risposate e ricaricate, pronte per ricominciare. Io si, a parte quei 4 giorni in cui mio marito e le bimbe si sono ammalati. Poi però ci siamo concessi una vacanza in montagna (volevo scrivere "sulla neve", ma non mi è sembrato appropriato, dato che di neve non se n'è vista). Prima volta ad Ortisei, posto meraviglioso... Mi sono quindi ricaricata e ho avuto modo di rilassarmi e di pensare. Nuovo giro nuova corsa.

Ho in mente tante di quelle cose per questo nuovo anno appena cominciato... Così tante idee e così tanti buoni propositi! Ma, se mi volto e guardo indietro ad un anno fa, ricordo che avevo altrettanti buoni propositi... Ma poi, in sostanza, sono riuscita a renderli efficaci, a metterli in pratica? Non come avrei voluto.

Credo sia una cosa comune a tante di noi... Per questo motivo, sono qui a scrivervi ben 18 spunti su cui riflettere, o meglio, consigli per rendere efficaci i nostri buoni propositi! Navigando su Pinterest sono incappata in queste due immagini e non ho potuto fare a meno di soffermarmi su di esse. Il blog post in inglese da cui ho preso spunto è questo.

Consigli per mantenersi in forma:
1.  Usa un cesto colmo di frutta fresca come centro tavola: le statistiche dimostrano che le persone che hanno la frutta a portata di mano, ingrassano meno rispetto alle altre persone.
2. Mangia sempre a tavola: sembrerebbe che chi mangia davanti alla TV, o davanti al computer, o in qualsiasi posto che non sia la tavola, tenda a consumare una maggior quantità di cibo rispetto a chi mangia a tavola
3. Indossa un orologio contapassi: Io lo uso già da qualche tempo e mi ci trovo benissimo. L'obiettivo giornaliero è 10.000 passi. Alcune volte non riesco a raggiungere tale cifra,  altre si, in ogni caso è una buona abitudine anche solo per ricordarsi di camminare
4. Prova il giardinaggio: il giardinaggio è un ottimo modo per stare all'aperto, respirare aria fresca e rimanere attivi
5.  Elimina la soda: evita tutte le bevande gasate. Oltre al gas, contengono una gran quantità di zucchero raffinato
6. Inizia la giornata con un po' di stretching: lo stretching ti aiuta a svegliarti, migliora la flessibilità, aiuta la circolazione e ti rende più energica
7. Prediligi una colazione ricca di proteine:  una colazione ricca di protine accelera il metabolismo e ti fa sentire più piena
8. Posiziona il cibo meno salutare dietro: quando apri il frigorifero riposiziona cibo e bevande meno sane in punti difficili da raggiungere.

Consigli per lavorare in maniera più intelligente ed efficiente:
1- Sposta la tua sveglia: posiziona la sveglia in un punto lontano rispetto al letto. Al mattino sarai costretta ad alzarti per spegnerla
2- Fai pulizia della tua inbox: avere una casella email pulita ti aiuterà a concentrarti ed abbasserà il rischio di procrastinare. Togli l'iscrizione alle newsletters che non leggi più (unsubscribe)
3- Organizza il tuo spazio di lavoro: prima che la tua giornata lavorativa sia giunta al termine, dedica qualche minuto nella riorganizzazione della tua scrivania (o qualsiasi altro spazio di lavoro), in questo modo potrai ricominciare il giorno seguente a lavorare con una mente più fresca e ordinata.
4- Carpool: condividere la stessa auto per dirigersi sul posto di lavoro riduce l'inquinamento e ti fa risparmiare sulla benzina
5- Inizia presto a lavorare: ad inizio giornata siamo più produttive, si sa. Limita le attività pre-lavoro a soli 15 minuti
6- Ravviva i tuoi viaggi: per risollevare il morale durante i viaggi lunghi da pendolare prova i podcasts o gli audiolibri. Io li adoro. Ho provato un audiolibro con Patrizio durante il viaggio di ritorno dalla montagna. Il tempo è passato più velocemente ed è stato interessante anche per le bimbe.
7- Prova la scrivania alta: studi dimostrano che stare seduti a lungo rallenta tantissimo il metabolismo. Prova a stare in piedi davanti a computer un tot di tempo al giorno.
8- Aggiornati: partecipa a conferenze o unisciti ad associazioni. Iscriviti a corsi, se necessario, per restare aggiornata su ciò che riguarda la tua attività o una tua passione
9- Tecnica Pomodoro: non c'entra niente il pomodoro 😅 ma studi dimostrano che chi lavora con concentrazione per 25 minuti e poi stacca per 5 minuti è più produttivo di chi lavora "apparentemente" senza pause.

Spero che questo post vi sia utile! Fatemi sapere se mettete già in pratica questi consigli o se ne avete degli altri da suggerire!

xoxo


Photography: Elena Tee


 


Continua a leggere →
© 2013 Elena tee - Designed by smukkeberg