^

02 febbraio 2015

40 anni di Golf - Come quest'auto ha fatto parte della mia vita





Oggi vi parlo di Volkswagen, la casa automobilistica tedesca che celebra il quarantesimo anniversario della famosa Golf. Dato che quest'auto è sempre stata presente durante la mia infanzia e adolescenza in quanto utilizzata da persone che facevano parte del mio quotidiano (quasi tutti parenti stretti), ho pensato fosse carino esaminare e ricordare alcune fasi e cambiamenti avvenuti nella mia vita, parallelamente all'evoluzione della golf. Il tutto, vissuto in prima persona.
Mi preparo, quindi, a rispolverare i vecchi cassetti del mio cervello, e a tornare indietro nel tempo, ai giorni della mia infanzia.

I primi ricordi che ho, legati a quest'auto, risalgono a fine anni 80, quando mia sorella era fidanzata con quello che poi divenne suo marito. Paolo possedeva il modello della seconda serie, aveva una bellissima golf bianca. Ricordo che un'estate mi portarono con loro al mare. Su quei seggiolini posteriori feci dei pisolini da record, e il rumore del motore era molto diverso da quello dell'auto di mio papà. Ricordo che avevano anche una bellissima autoradio, dove le canzoni di Vasco andavano a nastro, spesso ad alto volume.
A casa, mi piaceva seguire mia sorella (18 anni più grande di me) durante la preparazione per le uscite serali col fidanzato. La seguivo in tutti i suoi spostamenti, da stanza a stanza, la osservavo durante la scelta dei vestiti e delle scarpe... ma la mia parte preferita rimaneva quella del trucco. Un po' di fondo, terra, matita nera sugli occhi, e alla fine arrivava il rossetto. Quanto mi piaceva il rossetto! Alla radio andava Madonna mentre mia sorella, in ritardo,  si truccava le labbra. Le sopracciglia erano folte, e la sua gonna in tulle color rosa neon è ancora lì, nitida, stampata nella mia mente.

Passarono gli anni, e Paolo fu costretto a cambiare auto. Rimase fedele alla golf e acquistò la nuova versione, la terza serie, se non ricordo male. Ricordo che ero un po' dispiaciuta all'idea che la vecchia cara golf bianca se ne fosse andata.
Un nuovo passeggero si aggiunse a noi l'estate successiva: mio nipote Andrea, il primo figlio di mia sorella.

La mia mente corre fino agli anni novanta inoltrati, quando ero ormai adolescente e il mio vicino di casa possedeva una golf quarta serie. Era nuova fiammante, bellissima e nera. Una vera auto da fighetti. Non ricordo conversazioni o socializzazione di alcun tipo con questa persona, se non un semplice ciao, in quanto vicini di casa. Ricordo che sognavo di avere un fidanzato con un'auto così bella, dato che all'epoca ero single per scelta (degli altri) :P.

E poi arriviamo agli anni 2000 quando conobbi mio marito. Patri, quando eravamo fidanzati, possedeva proprio una golf quarta serie, nera anche quella. Ricordo che una volta mi portò in un punto panoramico di Firenze e mise la radio a tutto volume, facendomi ascoltare la sua canzone preferita. Altre volte invece, in centro, dava un colpo di clacson, si accostava a passanti sconosciuti e li salutava. Questi, straniti, salutavano a loro volta... che ridere! Eravamo senza pensieri e felici... ;)
La golf è un "oggetto" che ha fatto parte della mia storia, della mia vita. Sono felice di festeggiare insieme a voi, con questo post, lo speciale anniversario. 40AnniGolf

Nessun commento

Posta un commento

Commenta:

© 2013 Elena tee - Designed by smukkeberg