^

13 agosto 2015

MY LIFE: IL NOSTRO WEEK-END A MIRABILANDIA











Recentemente io Patri e le bimbe abbiamo avuto modo, insieme al team di Fattore Mamma, di visitare uno dei parchi divertimenti più famosi in Italia: Mirabilandia.
Non avete idea di quale sia stata la reazione delle mie figlie quando ho detto loro che avremmo passato un week-end lì. Hanno iniziato a urlare e a saltare dalla gioia.
Il giorno del nostro arrivo all'Hotel Mattei (albergo 4 stelle convenzionato con il parco, che, come vedete in alcune delle foto del collage, ha delle stanze a tema Dinoland e Pirati) era un venerdì. Ne abbiamo approfittato per riposarci un po' prima della cena con le altre famiglie.

Il sabato mattina ci siamo alzati sul prestino e dopo un'abbondante colazione (zaini in spalla, sneakers, pantaloni comodi), eravamo tutti pronti per la grande giornata.
Una volta entrati nel parco siamo stati subito pervasi dal buonumore, probabilmente dato dall'atmosfera accogliente, la musica allegra, la lunga fontana azzurra che spruzzava acqua zampillante (se ricordate ne ho approfittato per fare subito un live sui miei social).

Per circa un'ora abbiamo visitato Dinoland (la nuova area di 12.000 mq tutta dedicata ai dinosauri con tanto di attrazioni e gigantesche riproduzioni di t-rex ed altri animali preistorici) e Bimbopoli. Intorno alle ore 12:00 abbiamo assistito allo Stunt Show "Grosso guaio a Stunt City" in collaborazione con Hot Wheels, un vero e proprio spettacolo con tanto di stunt men che facevano volteggiare auto e moto con acrobazie sorprendenti (sul mio profilo Instagram ho postato anche il video). Non ci saremmo mai aspettati di vedere il giro della morte fatto da un'automobile. Il famoso "loop" ci ha letteralmente lasciati a bocca aperta. Ora che siamo a casa, spesso Lucrezia mi dice con aria sognante:"Mamma, ti ricordi quando a Mirabilandia abbiamo visto quella macchina che faceva il giro della morte?"

Nel pomeriggio abbiamo deciso di provare le attrazioni che potevamo fare insieme tra cui alcune acquatiche molto divertenti (Patrizio e Lucrezia erano completamente fradici). Una delle nostre preferite è stata il Niagara, letteralmente spettacolare, sia per il tipo di percorso che per gli altissimi (e inaspettati) spruzzi d'acqua dati dalla discesa a tutta velocità della grande canoa.
Poi mio marito (com'era ovvio) ha voluto provare l'iSpeed, il famoso rollercoaster che accelera da 0 a 100 in 2,2 secondi e raggiunge una velocità di 120 km/h lungo curve e discese da brivido (sto ancora pensando a che inclinazione avesse la discesa). Una scarica di adrenalina pazzesca (l'ho dedotto guardando mio marito all'uscita). Patrizio aveva i capelli spettinati, gli occhi sgranati e il fiatone. La prima frase che gli è uscita dalla bocca è stata:"da rifare".

Siamo arrivati a sera che eravamo stanchi e felici allo stesso tempo. Le bimbe si sono divertite tantissimo! Abbiamo camminato, corso, urlato, riso e mangiato. Che giornata!
Ah dimenticavo! Dato che spesso sui miei social mi chiedete informazioni di questo genere, vi metto  QUI, sperando di esservi utile, il link relativo offerte pacchetti Mirabilandia + Hotel.

xoxo





6 commenti:

  1. Io a Mirabilandia ci sono stata 20 anni fa... Mi piacerebbe tornarci, anche perché sono spericolata come tuo marito ;)
    Mio fratello ci va quasi ogni anno ed è stato l'ultima volta poche settimane fa per il compleanno di mio nipote che ha fatto 12 anni e da adesso ha accesso a tutte le giostre! Era felicissimo!!!

    Mi piace tanto seguirti! :)
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ginevra non vede l'ora di poter avere accesso a tutte le giostre, quindi capisco!!! Vale la pena tornarci 😘

      Elimina
  2. dev'essere stata un'esperienza bellissima per loro.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, si sono divertite tantissimo! Un bacione

      Elimina
  3. Bellissime foto e bel racconto, si vede che sei una mamma affettuosa e questo è molto bello! Poi tuo marito è simpaticissimo, vi seguo sempre su Periscope. Vi auguro buone vacanze e che ci possano essere sempre più giornate spensierate come quella di questo post! Ciao Elena!

    RispondiElimina

Commenta:

© 2013 Elena tee - Designed by smukkeberg