^

31 gennaio 2016

IL PRIMO MESE CON IL NUOVO CUCCIOLO: LA MIA ESPERIENZA







È ormai trascorso quasi un mese da quando Rebecca è entrata nelle nostre vite (e nella nostra casa). Ho pensato fosse utile, sia a me (per fare un resoconto di quella che è stata la mia esperienza fino ad ora) che a voi, parlare di quella che è stata la mia avventura nell'adottare e inserire Rebecca nel nostro nucleo familiare.

Becca ha compiuto da pochi giorni tre mesi (infatti è nata il 28 ottobre) e da quasi un mese vive con noi. Non vi nego che quando l'abbiamo portata a casa eravamo totalmente ignari di ciò che ci attendeva. Come vi ho recentemente detto nel mio video su youtube "Vi Presento Rebecca" per noi è la prima esperienza, non abbiamo mai avuto animali domestici. Nella nostra vita tutto è sempre ruotato intorno a noi e alle nostre esigenze.

Io e Patri (mio marito) abbiamo scelto un Golder Retriever perché abbiamo sempre avuto un debole per questa razza. Mansueta, affettuosa, fedele.
Avere un cane significa adottare a tutti gli effetti un nuovo membro della famiglia, che in sostanza si traduce in... dedicargli del tempo pensando al suo benessere (nutrendolo, pulendolo e giocando con lui). Sin dall'inizio avevamo ben chiari in mente questi concetti, ma passare dalla teoria alla pratica non è stato semplice!

Becca si è ambientata subito senza problemi. La prima notte ha pianto (come di norma accade) e, leggendo anche tra i vari blog dedicati agli animali, ho seguito il consiglio di portarla in camera, accanto al mio letto. Per i primi tre-quattro giorni, quindi, la piccola ha dormito con noi. Poi abbiamo pensato di spostarla in salotto. Sono andata a comprare un piccolo cancellino per separare la zona del soggiorno dal resto della casa, così che lei potesse capire più velocemente quale fosse la sua area dedicata. Fortunatamente la cucciola si è adattata al salotto senza problemi.

Quando ci alzavamo al mattino il salotto era una sorta di stalla: escrementi e pipì ovunque. Per non parlare dei cattivi odori. E per di più, cosa che non ci aspettavamo, Becca aveva il brutto vizio di mangiare i propri escrementi.
Durante il giorno mordeva qualsiasi cosa: dai mattoni del camino alle gambe del tavolino del salotto. Per non parlare dei nostri pigiami e delle pantofole. Non era possibile muoverci perché lei avrebbe iniziato a mordere qualsiasi cosa fosse alla sua portata.

A quel punto ho pensato di chiedere aiuto: voi mi avete dato mille consigli e ve ne sono grata. Alcuni dei vostri consigli mi hanno aiutato molto. Ad esempio comprarle i bastoncini di pelle di bufalo. Hanno aiutato (e aiutano tuttora) tantissimo a diminuire questa smania ai denti. Anche i biscottini dati come ricompensa al momento giusto hanno contribuito a formare il suo carattere e a farle capire cosa è bene fare e cosa è meglio non fare.

Il problema degli escrementi persiste ma sta migliorando notevolmente. Dopo essere stata dal veterinario per il richiamo del vaccino, sono stata istruita a dovere dalla gentile dottoressa, e da una settimana a questa parte mi sembra di essere rinata. Portando fuori Rebecca ogni due ore, il problema dei bisognini in casa è quasi del tutto svanito. Sono così felice! Sta imparando velocemente e ogni qual volta fa i suoi bisogni fuori, la ricompenso con un biscottino. La piccola è mansueta e la smania ai denti ora è molto più semplice da gestire. Da un paio di giorni, inoltre, sta imparando a recuperare e a riportare il bastone di legno, altra grande soddisfazione per noi e per lei.

Non pensavo che avere un animale domestico potesse essere così incisivo nella vita di una famiglia. Le bimbe sono felicissime e ogni volta che tornano da scuola non vedono l'ora di stare con Rebecca. Lei è dolce e amorevole, giocherellona e tenera. Siamo felici di aver fatto questa scelta e ora non vediamo l'ora di portarla al mare per vivere nuove esperienze insieme a lei.

E voi avete un animale domestico? Raccontatemi la vostra esperienza!

xoxo

Photography: Patrizio Lari





4 commenti:

  1. Ciao Elena! Sì, io ho a casa due gatti che amo alla follia. Ho scelto di avere i gatti perché sono più indipendenti rispetto ai cani perché studio e lavoro contemporaneamente e non ce la farei a gestire un cane. I miei gatti fanno parte della mia famiglia esattamente come le persone e mi ricambiano con il loro affetto che è indescrivibile. Hai fatto bene a scegliere un animale domestico, stai dando alle tue figlie un'enorme occasione di crescita. Ti abbraccio e mando una grande carezza alla piccola Rebecca! Peony Nanni

    RispondiElimina
  2. Si io ho un bassotto a pelo duro si chiama max e vi ha cambiato la vita.. In meglio 😊

    RispondiElimina
  3. uuuuuuuuu le dolcezzeeeeeeeeeeeeee
    Claudia
    www.claudiasartorelli.com
    facebook & Instagram "claudiasartorelloblog"

    RispondiElimina
  4. Oddio che bello..!!! io sono cresciuta con i cani e ora non potrei viverci senza. <3 <#3
    Bellooooooo!!!!!!!!!

    RispondiElimina

Commenta:

© 2013 Elena tee - Designed by smukkeberg