^

06 maggio 2016

I MIEI #ISTANTIDIGIOIA NEL VEDERE LA MIA PRIMA FIGLIA - Con Morellato







Oggi un post un po' diverso dal solito. Vi racconterò, in collaborazione con Morellato, quella che è stata la mia esperienza nel momento del primo parto, che risale a più di 10 anni fa. Quando rimasi incinta ero molto giovane, avevo appena compiuto 23 anni. Tutto mi sembrava così nuovo e stimolante...! L'idea di diventare mamma non mi spaventava affatto. Al contrario, provavo una sensazione di appagamento e realizzazione. 

Mi sposai, i mesi passarono, e in breve tempo, in un battito di ciglia, mi ritrovai alla data del parto. Ginevra si fece attendere per un altro paio di giorni e poi, una sera, mentre guardavo la TV, la piccola decise di "affacciarsi" a questo mondo. Le infermiere dell'ospedale presero la cosa un po' sotto gamba. Fecero tornare a casa mio marito e io rimasi a "riposare" nella mia stanza. Il riposo durò ben poco (circa 20 minuti). Il dolore si fece insopportabile e, immediatamente, chiamai mio marito dicendogli di tornare indietro. Dopo molte ore di sofferenza (sia per me che per Patrizio, infatti lui ha respirato con me ed ha subìto vari maltrattamenti da parte mia, dalle offese gratuite al farsi strappare i capelli), alle 7:45 Ginevra venne alla luce. Che emozione immensa. Patrizio cominciò a piangere e così feci anch'io. Me la misero subito sul petto, ancora adesso a pensarci mi si apre il cuore.

L'incontro con il primo figlio è indimenticabile, eterno, unico, difficile da descrivere a parole. Che grande lezione di vita. Diventare adulta così, in un istante. Il primo figlio racchiude in sè uno scrigno di gioielli preziosi, il tesoro più grande mai scoperto sulla Terra: l'amore incondizionato. Ho voluto condividere con voi questa mia storia, questa mia emozione, grazie anche a Morellato, che mi ha ispirato con il suo hashtag #istantidigioia. Ho pensato:"qual è stato il mio vero istante di gioia in tutta la mia vita? Ho dovuto pensarci poco. L'idea è arrivata veloce. La prima volta che ho visto la mia principessa. 

Il mio bracciale, che fa parte della collezione "Solomia" è stato pensato per sigillare i sentimenti più veri portandoli al polso, sempre con
La collezione è in argento 925, il metallo simbolo dell'amore e della purezza. Morellato, con i suoi gioielli, esalta la nostra bellezza e rende ancora più preziosi e duraturi i nostri ricordi. 

xoxo

Photography: Patrizio Lari

Post Sponsorizzato

Nessun commento

Posta un commento

Commenta:

© 2013 Elena tee - Designed by smukkeberg