^

15 gennaio 2018

LA NOSTRA VACANZA ROMANTICA A DUBAI













Un viaggio per 2, come non accadeva da anni ormai. Un viaggio voluto per ritrovarci. Una vacanza tutta per noi, per coccolarci, per riscoprirci e per far rinascere quei sentimenti che, forse, erano stati soffocati, intrappolati nella grande scatola della routine. Siamo partiti lo scorso 27 dicembre dopo aver lasciato le bimbe dai nonni a Milano. Sapevamo che le ragazze sarebbero state benissimo con i cugini.

Dubai ha significato questo per noi: tempo di qualità.

Le foto le vedete, parlano già da sole, abbiamo trovato una città decisamente sorprendente. 
L'arrivo all'aeroporto in una città nuova è sempre motivo di stupore (ricordo ancora nitidamente il mio arrivo all'aeroporto di Miami, poco meno di vent'anni fa).
Patrizio ci era già stato diverse volte per lavoro, per me invece... prima volta.

Un'umidità pazzesca, un caldo inaspettato (che poi non avrei percepito così tanto nei giorni successivi). Grattacieli altissimi del color del deserto, marciapiedi rivestiti di marmo tirato a lucido, aiuole fiorite, insegne luminose, installazioni natalizie, giochi di luce. Dubai si è rivelata a noi in tutta la sua bellezza.
E la gente? Tutti educatissimi, dai dipendenti dell'albergo (abbiamo soggiornato allo Sheraton Jumeirah) ai camerieri nei ristoranti. Tanti lavoratori asiatici, sia nei negozi che nei bar. I locali erano tutti vestiti con tunica bianca e copricapo. Normalmente giravano da soli o in gruppi di uomini, oppure un uomo e una donna, o ancora gruppi di sole donne.

Abbiamo visitato il famosissimo Dubai Mall, fatto lunghissime passeggiate sul lungomare di Dubai Marina, visitato The Frame (la gigantesca e suggestiva cornice che divide Dubai vecchia da Dubai nuova), viaggiato verso Abu Dhabi dove abbiamo visitato la bellissima Moschea dello sceicco Zayed, fatto il safari tra le dune del deserto, fatto un po' di shopping, cenato in ristoranti molto carini (degno di nota è stato Pots, Pans and Boards a Dubai Marina), fatto una simulazione di volo nell'A-380 Emirates, festeggiato il capodanno sulla spiaggia e soprattutto riso a crepapelle come quando eravamo due teenagers.

Una ragazza mi ha commentato su Instagram dicendo:" Dubai è un parco divertimenti per adulti". Non ha tutti i torti. Dubai è davvero una città perfetta ma, a mio parere, solo nell'apparenza. Beh, in effetti, pensandoci bene Dubai è tutta apparenza. È una vetrina per l'occidente. Non sono riuscita a percepire il vero spirito della città, il vero carattere della gente. Niente atmosfera. Niente magia.
La città si è rivelata essere piuttosto cara, anche se in effetti c'è una vasta scelta, un po' per tutte le tasche.

Credo comunque che Dubai sia una città da visitare, merita davvero anche solo per la bellezza della sua architettura. Perfetta anche per le famiglie, infatti si possono trovare giochi e attrazioni sparsi un po' per tutta la città. 

xoxo

Photography: Patrizio Lari






2 commenti:

  1. Sono d'accordo con te al cento per cento.
    Se mi regalassero una vacanza lì. non ci rinuncerei per carità, ma se potessi scegliere, ho talmente tanti posti che mi piacerebbe visitare che Dubai sarebbe l'ultima dell'elenco.

    RispondiElimina

Commenta:

© 2013 Elena tee - Designed by smukkeberg