^

16 gennaio 2018

Recensione Dyson Supersonic asciugacapelli



Ogni tanto a tutte noi capita di vedere degli oggetti di uso comune in versione super lusso con cifre incredibili… una di queste? L’asciugacapelli della Dyson (non lo chiamate phon perché non si chiama più così e se no sembriamo subito fuori moda). Ce lo hanno fatto vedere in tutte le salse, hanno detto che è l’ultimo ritrovato della tecnologia e che come lui nessuno mai. E’ normale che venga voglia di saperne qualcosa di più anche perché non costa proprio poco: quasi 400 euro per un phon (io sono della vecchia generazione) può avere un senso?

Io non l’ho comprato, sono onesta, ma lo hanno regalato a Raffaella ed io non ho potuto fare a meno di provarlo e di confrontarmi con lei.

Vi potete immaginare cosa siamo riuscite a dire insieme?

Vi racconto!

Contenuto della confezione struttura base, beccuccio lisciante, concentratore, diffusore, tappetino antiscivolo, gancio appendibile

Dimensioni 25.5 cm x 7.8 cm x 9.7 cm

Peso 618 gr

Consumo 1600 W

Funzioni interruttore on/off, controllo del flusso d’aria, comando della temperatura, colpo di freddo 

Prezzo € 399,00

Cosa promette  
Un asciugacapelli rivoluzionario non solo per il disegn, ma anche per le prestazioni. Il design ad anello garantisce un movimento d’aria maggiore con una silenziosità unica ed una leggerezza non comune, mentre la tecnologia Air Multiplier produce un flusso d’aria con una pressione ed una velocità elevate che consentono un’asciugatura veloce.

La temperatura viene mantenuta costante e controllata 20 volte al secondo, con 4 diverse impostazioni di calore, compreso il getto freddo. A seconda dello styling è possibile usare il beccuccio lisciante con un getto d’aria ampio e uniforme, il concentratore per lavorare i capelli una sezione per volta senza interferire con il resto della chioma, il diffusore per ridurre l’effetto crespo e migliorare la definizione del riccio. I 3 diffusori con attacco magnetico non si scaldano durante l’utilizzo e permettono di avvicinarsi moltissimo al capello senza danneggiarlo.

Il motore si trova nel manico e può essere pulito molto facilmente garantendo in questo modo, una maggiore durata dell’apparecchio.

Cosa mantiene
Sicuramente questo asciugacapelli ha un design particolare, nuovo, accattivante ed è davvero più leggero degli altri. Si maneggia molto bene durante l’utilizzo ed i beccucci con l’attaccatura magnetica sono comodi ed efficaci, soprattutto il diffusore che Raffaella ha messo alla prova più volte permette di asciugare i capelli ricci molto rapidamente aiutando la definizione del ricciolo. La velocità credo proprio sia la sua caratteristica principale, perché il tempo di asciugatura diminuisce radicalmente. Diciamo che un capello lungo, liscio si può asciugare tranquillamente in 5/6 minuti.

In cosa non mi convince
Sapete che io e Raffaella abbiamo avuto qualche perplessità nel decidere cosa dirvi? Perché sinceramente 400 euro sono tanti per un phon che sostanzialmente ci ha colpito davvero tanto solo per la velocità. E’ chiaro che non siamo in grado di giudicare la sua valenza in quanto ad innovazione tecnologica, quindi ci asteniamo, certo è che possiamo valutare le sue prestazioni.

Per essere scrupolose abbiamo anche guardato il sito della Dyson per capire se c’erano delle indicazioni particolari sullo styling: ecco non lo fate, tempo perso. Fanno vedere come si usa su una ragazza con capelli lisci e non particolarmente folti. A lei bastava sicuramente un phon da 50 euro comprato con gli sconti!

Sullo styling non abbiamo visto particolari differenze rispetto a dei phon di livello medio/alto, anche se è vero che possiamo appoggiare il beccuccio ai capelli perché non si riscalda. Ma la domanda è: non è che comunque i capelli troppo riscaldati si sciupano lo stesso anche se la temperatura viene mantenuta costante?

Che poi la resa dello styling sia migliore è opinabile. Forse io e la Raffa siamo imbranate, può essere, ma per dare ai nostri capelli una forma occorre soprattutto tanta manualità più che un asciugacapelli supersonic!

Ad onor di cronaca devo dire che il Dyson viene usato nei saloni Coppola. Mi piacerebbe sapere da loro qualcosa di più a proposito. Se ci riesco, ve lo faccio sapere subito.

Lo consiglierei?
Se il vostro problema è il tempo, compratelo perché sicuramente vi aiuterà. Su Qvc ci sono le rate e forse è più facile gestire questa spesa. Ma per il resto, potete sicuramente scegliere qualcosa d’altro, perché ragazze, diciamoci la verità, 400 euro non sono mica pochi!!

Rapporto qualità prezzo
Penso che abbiate già capito come la penso…

Ragazze, fatemi sapere se lo avete usato anche voi e come vi siete trovate, sono davvero curiosa.

A prestissimo per un’altra recensione

xoxo

Photography: Elena Tee

Nessun commento

Posta un commento

Commenta:

© 2013 Elena tee - Designed by smukkeberg